Superbonus 110 addio, si va verso detrazione unica del 75%.

La notizia è ancora da confermare ufficialmente ma sembra che la modifica verrà inserita nel prossimo Sostegni bis che andrà in Consiglio dei Ministri giovedi’ prossimo.
Sembra vi sia la volontà di cancellare il Superbonus 110% relativo ai lavori edilizi di efficientamento, antisismici o di demolizione e ricostruzione cosi’ pure a tutto il ventaglio di aliquote dei vari bonus, 36%, 50%, 65%, 75%,85%,90%,110%.
Avevamo proprio dato la notizia qualche giorno fa dell’idea del Governo di unificare l’aliquota al 75% per tutti i bonus edilizi, ma questo non sembrava riguardare il Superbonus per il quale addirittura si ipotizzava una proroga al 2023. Effettivamente una semplificazione è diventata urgente e l’idea del governo è quella di modernizzare gli immobili degli italiani, ma con il concetto di semplificazione, che passa attraverso l’introduzione di un’unica aliquota che pare dover essere il 75%.
Il Superbonus 110% è stato pensato come un volano per l’efficienza energetica, introdotto dal decreto rilancio il nuovo bonus in campo edilizio si è aggiunto a tutti gli altri bonus per ristrutturazione edilizia, ecobonus, sismabonus, bonus facciate.
Il Superbonus pur in mezzo a mille problemi sta avendo un grande utilizzo e l’Agenzia delle Entrate sta spendendo molte energie per chiarire i dubbi che derivano dall’applicazione di una norma veramente complessa.
Questo bonus utilizzabile, per interventi in ambito di efficienza energetica, di interventi antisismici, di installazione di impianti fotovoltaici o delle infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici è molto amato dai contribuenti, che vedono la concreta speranza di rendere la propria abitazione performante a zero costi. Fonte: fiscoetasse.com

Leave a Reply