Pensioni: date pagamenti luglio 2021.

La procedura del pagamento anticipato delle pensioni in contanti, scaglionato in piu giorni per evitare assembramenti pericolosi per il Covid continuerà fino ad Agosto 2021.
Lo ha comunicato l’ordinanza del Capo della Protezione civile n. 778 del 18 maggio 2021 che anticipa già i giorni di inizio pagamenti delle pensioni di giugno luglio e agosto con le date che seguono:
pensioni di competenza del mese di giugno 2021, dal 26 maggio al 1° giugno 2021;
pensioni di competenza del mese di luglio 2021: dal 25 giugno al 1° luglio 2021;
di competenza del mese di agosto 2021: dal 27 luglio al 31 luglio 2021. Sulla base della comunicazione di Poste Italiane per il pagamento delle pensioni negli uffici postali le presenze dei pensionati in base alle iniziali del cognome del titolare della prestazione, sono scaglionate secondo il seguente calendario: iniziali cognome del beneficiario data pagamento pensione LUGLIO
iniziali da A a B venerdi 25 giugno
iniziali C-D sabato 26 giugno SOLO MATTINA
iniziali E-K lunedì 28 giugno
iniziali L-O martedi 29 giugno
iniziali P-R mercoledi 30 giugno
iniziali S-Z giovedì 1 luglio. Va ricordato che essendo un anticipazione del pagamento, il diritto al rateo di pensione si matura comunque il primo giorno bancabile del mese, cioè il 1 di luglio 2021. Di conseguenza, nel caso in cui, dopo l’incasso, la somma dovesse risultare non dovuta, l’INPS ne richiederà la restituzione.
Per chi la riceve sul conto postale o bancario l’accredito sarà appunto di norma il 1 luglio 2021.
Sono anticipati pero gli accrediti sui conti correnti postali per chi possiede uno degli strumenti di Poste italiane ossia:
Libretto di risparmio postale
conto Banco Posta
Carta Postepay Evolution. Poste Italiane ricorda inoltre un altro servizio importante per la riscossione della pensione in sicurezza, garantito ai pensionati piu anziani e grazie ad una convenzione con l’Arma dei Carabinieri , da maggio 2020 è stato previsto che:
i cittadini di età pari o superiore a 75 anni
che percepiscono prestazioni previdenziali presso gli Uffici Postali e che riscuotono normalmente la pensione in contanti
che non hanno delegato altri soggetti
possono chiedere di ricevere le somme in denaro presso il loro domicilio, delegando al ritiro i Carabinieri.
Il servizio è gratuito e va richiesto chiamando il numero verde 800 55 66 70 messo a disposizione da Poste oppure chiamando la più vicina Stazione dei Carabinieri per richiedere maggiori informazioni e concordare le modalità.
Per usufruire del servizio è infatti necessario che il pensionato rilasci una delega scritta ai Carabinieri. Fonte: fiscoetasse.com

Leave a Reply