Agenzia delle entrate riscossione, nuovo stop fino al 30 agosto?

Riscossione, una nuova sospensione per le cartelle fino al 30 agosto. È questa l’ipotesi che sta prendendo forma al ministero dell’economia e che sarà sottoposta nei prossimi giorni al vaglio del parlamento come emendamento al decreto Sostegni 2 (dl 73/21), secondo quanto ItaliaOggi è in grado di anticipare.
Strada in salita, invece, per una ulteriore diluizione delle rate della rottamazione perché dalle proiezioni presentate dai tecnici del ministero l’impatto sarebbe oneroso per le casse dello stato. Ancora in corso l’ulteriore riflessione sul possibile slittamento dei versamenti di imposta che aspettano i contribuenti entro fine giugno. L’ipotesi fatta è quella di uno slittamento limitato ai contribuenti a cui si applicano gli indicatori di affidabilità economica (ex studi di settore) ma anche in questo caso, sebbene una soluzione del genere fosse già stata attuata nel 2018 a costo zero per lo stato, c’è un po’ di resistenza per i timori di impatti economici negativi per le casse dell’erario.
Per le cartelle, le regole attuali prevedono lo stop fino al 30 giugno con i pagamenti che dovrebbe riprendere a far data dal 2 agosto. Il nuovo stop rinvierebbe la partita a settembre.

Leave a Reply