Richiedere on line i certificati di codice fiscale e P.IVA: i servizi web delle Entrate

Con Comunicato stampa di ieri 14 luglio le Entrate informano della partenza di tre nuovi servizi web per i contribuenti.
In particolare sono disponibili i seguenti servizi on line:
consegna documenti e istanze
richiesta del certificato di attribuzione del codice fiscale e del certificato di attribuzione della partita Iva
successione web
Il nuovo servizio consegna documenti ed istanze è accessibile tramite l’area riservata del sito www.agenziaentrate.gov.it e permette di inviare direttamente online alcune tipologie di documenti ed istanze agli uffici delle Entrate, senza recarsi fisicamente ai front-office.
Si tratta di un ulteriore servizio che si aggiunge a quelli già disponibili via web e che consente ai cittadini di inviare documenti e ricevere assistenza, senza dover necessariamente accedere a un ufficio territoriale dell’Agenzia.
Inoltre, nella nuova area riservata è stata predisposta una funzionalità dedicata al rilascio dei certificati di attribuzione del codice fiscale e di attribuzione della partita Iva, due certificazioni che fino ad oggi erano rilasciati solo in ufficio, anche tramite servizi agili.
Il servizio è molto semplice e consente la rapida generazione, il download e l’eventuale stampa del certificato, in formato originale e in copia conforme. E’ attivo, inoltre, il nuovo servizio che consente di inviare via web la dichiarazione e la domanda di volture catastali accedendo nell’area riservata del sito dell’Agenzia.
Per accedere, basta inserire le proprie credenziali e un percorso guidato aiuta l’utente a riempire correttamente i campi, segnalando eventuali errori, mentre una nuova funzionalità permette di importare i dati in possesso dell’Agenzia.
Viene inoltre offerto supporto alla compilazione tramite alcuni messaggi che segnalano in tempo reale l’inserimento di dati non corretti o documenti non conformi, sulla base delle informazioni in possesso del Fisco, per supportare il contribuente e aiutarlo a non commettere errori.
Le Entrate specificano che i tre nuovi servizi web non richiedono che venga installato e configurato in remoto alcun software ma sono utilizzabili semplicemente tramite:
credenziali Spid,
la propria Cie
la propria Cns,
le proprie credenziali Fisconline/Entratel.
Nel caso del servizio Consegna documenti e istanze, ad esempio, l’utente identificato accede al servizio, dichiara se invia per proprio conto o per conto di altri, conferma i suoi contatti (e-mail e/o telefono), seleziona il tipo di documento o di istanza che vuole inviare, fornendo eventualmente brevi informazioni, individua la struttura destinataria, carica il documento e lo invia. Una volta completati i controlli sui file (antivirus e formato), la procedura genera e rende disponibile in area autenticata la ricevuta.
Dal 14 lguglio infine, l’area riservata del sito delle Entrate si arricchisce di nuovi servizi e funzionalità e diventa più semplice da fruire tramite smartphone e tablet.
I cittadini potranno personalizzarla, aggiungendo tra i preferiti i servizi più utilizzati, e avvalersi di un nuovo motore di ricerca per trovarli più rapidamente.
Una volta effettuato l’accesso, l’area riservata mostra una sezione “In primo piano” con le ultime novità fiscali più importanti e uno spazio in cui è possibile consultare eventuali notifiche personali, come le ricevute relative alla trasmissione di atti, le dichiarazioni, i versamenti e così via, oltre alla possibilità di impostare in brevissimo tempo le informazioni fondamentali del profilo utente (email o Pec, telefono ecc.).
L’assistenza online resterà sempre attiva e a portata di mano, per aiutare l’utente a orientarsi tra i vari servizi online. Fonte: fiscoetasse.com

Leave a Reply