Nuova assegnazione agevolata beni ai soci

La bozza di legge di Bilancio 2023 ripropone, dopo 6 anni dall’ultima apparizione, le agevolazioni per la fuoriuscita di immobili abitativi o commerciali non utilizzati direttamente dalle società, compresi i beni mobili iscritti in pubblici registri.
Le plusvalenze possono essere calcolate in base al valore catastale, o in alternativa al valore normale o al valore intermedio, ed essere tassate con l’imposta sostitutiva paria all’8%, elevata al 10,5% per le società di comodo.