Garanzia sace per cessione crediti (aiuti-quater)

Un emendamento alla legge di conversione del Decreto Aiuti-quater in materia di cessione dei crediti prevede finanziamenti alle imprese mediante la garanzia Sace “Supportitalia”, che riprende il meccanismo creato durante l’emergenza Covid (Garanzia Italia Sace).
Lo strumento sarà attivato dall’impresa con la richiesta alla banca di un finanziamento garantito dallo Stato. La banca verificherà la presenza dei criteri di eleggibilità effettuando l’istruttoria creditizia e in caso di esito positivo del processo di delibera, inserirà la richiesta di garanzia nel portale online di Sace.
La garanzia sarà rilasciata entro la fine del 2023 per finanziamenti di durata non superiore a 6 anni, allungabili a 8, con la possibilità per le imprese di avvalersi di un preammortamento di durata non superiore a 36 mesi. Il limite di importo dei finanziamenti ottenibili ammonta al maggiore tra i seguenti importi:
15% del fatturato annuo totale medio degli ultimi 3 bilanci;
50% dei costi sostenuti per fonti energetiche nei 12 mesi precedenti la richiesta.
La garanzia concessa oscilla tra il 70 e il 90% e segue il livello di fatturato (più è alto e più si abbassa la quota garantita).