Contributo commercianti al dettaglio

Il decreto direttoriale Mise 24.03.2022 ha stabilito tempi e modalità di accesso agli aiuti a favore dei commercianti al dettaglio introdotto dal Secreto Sostegni-ter, convertito nella L. 25/2022.
L’accesso all’aiuto è riservato alle imprese che nel 2019 hanno maturato ricavi non superiori ai 2 milioni di euro e che, nel 2021, hanno registrato una riduzione del fatturato non inferiore al 30% rispetto al 2019. Alla data di presentazione della domanda, le imprese interessate devono avere sede legale nel territorio italiano, risultare regolarmente costituite, iscritte e attive al registro imprese, non sottoposte a procedure concorsuali con finalità liquidatorie né destinatarie di sanzioni interdittive o divieti di contrattare con la pubblica amministrazione.
Il contributo è determinato applicando una percentuale pari alla differenza tra l’ammontare medio mensile dei ricavi del periodo d’imposta 2021 e l’ammontare medio mensile di quelli 2019.