Artigiani e commercianti: avvisi bonari in arrivo

Inps annuncia con il messaggio n. 1430 del 30 marzo 2020 che sono stati emessi gli avvisi bonari riguardanti i mancati versamenti dei contributi IVS di Artigiani e Commercianti, per le rate scadute a :
settembre 2020 (rata di maggio sospesa per l’emergenza COVID, per chi aveva fatto la dovuta richiesta),
novembre 2020 e
febbraio 2021.
L’istituto ricorda che gli avvisi bonari sono a disposizione del contribuente nel Cassetto previdenziale artigiani e commercianti, dove è possibile consultare anche la relativa comunicazione.
Inoltre gli iscritti, o i loro intermediari, che abbiano fornito un indirizzo di posta elettronica riceveranno una email di avviso.
Si ricorda che con gli avvisi bonari viene data l’opportunità di versare con una sanzione ridotta del 10% della maggiore imposta
Il termine di pagamento dell’avviso bonario INPS è di 30 giorni dopo i quali, in caso di mancato pagamento, l’importo dovuto verrà richiesto tramite avviso di addebito con valore di titolo esecutivo.
Chi, invece, avesse già pagato quanto dovuto, può comunicarlo tramite il cassetto previdenziale (“invio quietanza di versamento”).
Vale la pena ricordare forse la prossima scadenza per i versamenti contributivi sui redditi minimi fissata al 16 maggio 2022.
Le successive hanno i seguenti termini
22 agosto 2022,
16 novembre 2022,
16 febbraio 2023
mentre contributi dovuti sulla quota eccedente il minimale devono essere versati entro i termini previsti per il pagamento delle imposte sui redditi delle persone fisiche a titolo di saldo 2021, primo acconto 2022 e secondo acconto 2022.

Fonte: fiscoetasse.com